Carri allegorici e festa della "ciammella"

Scurcola Marsicana (AQ)

17 agosto, 2017 - Tradizione

Scurcola Marsicana è un paese di circa 2700 abitanti sul margine occidentale della piana del Fucino; situato a700 metridi altitudine, ai piedi del monte San Nicola, domina dall’alto i Piani Palentini teatro dello scontro nel 1268 tra l’esercito di Corradino di Svevia e quello di Carlo D’Angiò. Le origini del paese sono molto remote come testimonia una necropoli rinvenuta nei pressi dell’abitato, il nucleo medievale è ancora ben leggibile addossato alla rocca degli Orsini. Tra le emergenze, oltre la rocca, sono da segnalare la chiesa di Sant’Antonio, della SS. Trinità, e di Santa Maria della Vittoria, tra l’architettura civile palazzo Bontempi, palazzo Gasperini e palazzo Vetoli. Questo è uno degli eventi più caratteristici del paese marsicano, la manifestazione, giunta alla quarantunesima edizione, prevede una sfilata di figuranti in abiti tradizionali e di carri allegorici che ripropongono scene di vita contadina e tradizioni locali del passato. Il corteo partendo dall’ingresso del paese raggiunge la piazza della Venere dove vengono distribuite le “ciammelle”, dolce tipico scurcolano, e si può degustare il buon vino che come per magia sgorga dalla fontana della Venere. La fontana fu eretta alla fine dell’ottocento nella piazza oggi denominata del Risorgimento in occasione della inaugurazione del primo acquedotto comunale, rimossa in seguito per una diversa sistemazione della piazza, nel 1974 è stata restituita alla popolazione.  La fontana, posta su un basamento in pietra, presenta quattro piccole vasche dove versano acqua altrettanti mascheroni, superiormente è la statua metallica raffigurantela Venere. Altermine della manifestazione viene premiato il carro più bello.

Altri appuntamenti

Festa della castagna

Sante Marie (AQ) | 28 - 29 ottobre, 2017

Sante Marie è un piccolo comune della provincia di L’Aquila di circa 1000 abitanti, posto ai confini con il Lazio a pochi chilometri di distanza da Roma. Q...