Tutela delle ferrovie dimenticate: la "Transiberiana d'Abruzzo"

06/03/2016

Sulmona - Isernia

Transiberiana d'Abruzzo Logo

Nell'ambito delle iniziative della "XI Giornata Nazionale delle Ferrovie non dimenticate" organizzate da Co.Mo.Do (Confederazione Mobilità Dolce)  è rientrata la giornata  "Sulla Transiberiana d'Abruzzo", svolta domenica 6 marzo 2016, che ha visto riproposto il viaggio in treno a bordo delle storiche "Centoporte" lungo i binari della seconda ferrovia più alta d'Italia dopo il Brennero, la Sulmona-Carpinone.
L'iniziativa curata dalla Fondazione FS Italiane e dall'Associazione Le Rotaie  ha avuto il patrocinio della Sbeap dell'Abruzzo, nella consapevolezza che i tracciati ferroviari dismessi, con il loro patrimonio di manufatti fisici (costituiti da stazioni, caselli ferroviari, ecc.)  e il loro valore storico-sociale che ne costituisce un parallelo, immenso patrimonio immateriale, siano luoghi da tutelare e tramandare alle generazioni future.
Alla suggestiva giornata, che ha portato un gran numero di persone a percorrere la storica tratta Sulmona-Isernia, hanno partecipato il Soprintendente Maria Giulia Picchione e alcuni funzionari della Sbeap dell'Abruzzo, su invito del presidente dell'associazione Co.Mo.Do, l'architetto Massimo Bottini. Con quest'ultimo sono state valutate future iniziative congiunte a partire dalla valorizzazione delle linee e stazioni dismesse della ferrovia "Sangritana".