Dopo l'epifania una scia d'oro...

Chieti - Palazzo De' Mayo

12 - 13 gennaio, 2014 - Eventi Culturali

Nicola da Guardiagrele. Croce San Massimo, L'Aquila

A conclusione della mostra Nicola da Guardiagrele e l’oreficeria abruzzese contemporanea, allestita a Chieti,  Palazzo de’ Mayo,  a cura di Sergio Bacelli e Gabriele Vitacolonna, le tre istituzioni coinvolte, la Fondazione Carichieti, l’Ente Mostra Artigianato Artistico Abruzzese e la Soprintendenza BSAE dell’Abruzzo, in collaborazione con D’Abruzzo Edizioni Menabò, propongono uno stimolante  e variegato programma di incontri i quali hanno  l’oro come  filo conduttore.
Si parte domenica 12 gennaio alle ore 17.00 con una tavola rotonda dal tema La presentosa. Un gioiello degli Abruzzi tra tradizione e innovazione, in occasione della pubblicazione del volume di Adriana Gandolfi. Ne parleranno Lucia Arbace, Francesco Tentarelli e Gianfranco Marsibilio e i maestri orafi. 
A seguire, alle ore 18.30, la prestigiosa edizione La leggenda d’oro di Mollichina di Camille Mallarmé, illustrata da Duilio Cambellotti, pubblicata nel 1915 da Rocco Carabba a Lanciano, prenderà corpo per mezzo delle coloriture vocali di Mariangela de Crecchio, sapientemente miscelate dagli intermezzi del flautista maestro Roberto De Grandis.
Quale florilegio giallo oro in cerca di quell'eternità, di quel valore universale ed esemplare che gli spetta, La leggenda si annuncia nelle sferze dorate dei piatti, che sinuose e tormentate conducono verso una scrittura che segna i confini dello spazio sacro della fiaba. Quest'ultima, patria oscura di formicai di stanze abitate da figure impagliate dal tempo, si ridisegnerà tra il bianco e nero delle finestre narrative che le appartengono, in cerca di nuova identità.
Lunedì 13 gennaio dalle 10.00 alle 13.00 si svolgerà una giornata di studio dedicata a Nicola da Guardiagrele, artista e orafo tra Medioevo e Rinascimento. Dopo i saluti del Presidente della Fondazione Carichieti Pasquale Di Frischia, sono previsti gli interventi di Francesca Ronzitti, Gabriele Barucca, Lucia Arbace e Antonio Tosini. In occasione dell’incontro saranno proiettati il cortometraggio La croce di San Massimo (2005, 7’) realizzato dopo il restauro, e una presentazione multimediale del percorso storico artistico di Nicola da Guardiagrele a cura del servizio audiovisivi della Soprintendenza BSAE dell’Abruzzo